Dovrà scontare cinque anni di reclusione il 39enne del capoluogo pontino arrestato il 12 settembre dell’anno scorso perché accusato di aver compiuto una rapina al supermercato Conad del centro commerciale Morbella. Questa la decisione del giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Laura Matilde Campoli, presa questa mattina nei confronti di Francesco Pellegrini. L’uomo è stato condannato al termine del rito abbreviato, che permette di essere giudicati sulla base del solo fascicolo del pubblico ministero e che consente lo sconto di un terzo della pena. Per il 39enne, difeso dall’avvocato Musti, il pm Giuseppe Miliano aveva chiesto una condanna ad otto anni di carcere, dove l’imputato è rinchiuso dal giorno del proprio arresto. Il pontino è finito in manette dopo una rocambolesca fuga, che lo ha portato anche a sequestrare un anziano con la sua auto, intrapresa al termine del colpo messo a segno sotto la minaccia di un taglierino; un colpo che gli ha fruttato un bottino da 1600 euro. Sulla dura condanna inflitta devono certamente aver pesato i precedenti penali dell’imputato, autore di ben tre rapine in cinque anni.