La scuola chiude per il freddo. Succede nell’istituto di via Tasso diretta dal preside Antonino Leotta che è anche consigliere comunale di maggioranza. Questa mattina i genitori hanno trovato l’avviso fuori che rendeva noto che “la scuola rimarrà chiusa fino a nuovo ordine” e hanno riportato a casa i figli che frequentano le due sezioni di scuola materna, quelle delle elementari e delle medie di uno degli istituti più datati del quartiere. “Una scelta inevitabile – dice il preside – perché la caldaia si è rotta, si accende e si spegne ad intermittenza e le aule restano fredde”. Il problema era stato segnalato più volte all’assessorato e la ditta aveva effettuato un sopralluogo alla riapertura della scuola ma si tratta di un problema non risolvibile in poche ore. Disagi con le aule fredde e proteste si stanno verificando anche all’istituto Marconi e all’Istituto Agrario mentre ieri era stata la volta della scuola media Volta e del Vittorio Veneto.